KTM VINCE IL QUARTO TITOLO AMA SUPERCROSS 450 CON COOPER WEBB

Webb Las Vegas 2019_01.jpg

Al termine di una sensazionale stagione, il pilota Red Bull KTM Factory Racing Cooper Webb ha vinto il suo primo campionato AMA Supercross 450SX nella finale disputata lo scorso sabato 4 maggio a Las Vegas, USA. Sulla sua KTM 450 SX-F, Webb ha così portato al costruttore austriaco il quarto titolo nella Main Class mentre il suo compagno di team Marvin Musquin, dopo aver lottato al vertice per l’intera stagione, ha concluso il campionato in un’ottima terza posizione finale. Cooper Webb, già due volte campione della classe 250SX West, è entrato nel team Red Bull KTM Factory Racing a fine 2018. Il pilota originario della North Carolina si è immediatamente messo al lavoro per adattarsi alla nuova moto e al nuovo team, e dopo un quinto e un decimo posto nei primi due round il ventitreenne americano ha trovato il passo, conquistando la sua prima vittoria in carriera nella classe 450SX già al terzo round. L’asso KTM si è ripetuto alla quarta tappa, per arrivare a collezionare ben sette vittorie al momento in cui si è presentato, motivatissimo, al diciassettesimo e ultimo round di Las Vegas. Giunto all’ultimo cancelletto stagionale con 23 punti di margine sul più vicino inseguitore, Webb ha impostato l’ultima gara con intelligenza. Dopo aver realizzato il quinto tempo in prova, nella sua manche di qualificazione ha conquistato l’holeshot e preso subito la testa di gara. A due giri dal termine, Webb ha ceduto alla pressione di Eli Tomac cedendogli il comando per concentrarsi sulla finale. Grazie a un’ottima posizione al cancelletto, qui Webb ha lanciato la sua KTM 450 SX-F al terzo posto allo start, tenendo poi un passo costante per l’intera finale. Tagliato il traguardo terzo, il talento americano è salito sul podio per festeggiare degnamente il suo primo, prestigioso titolo AMA Supercross 450 SX 2019, valevole come campionato del mondo FIM e che rappresenta così il titolo mondiale numero 300 per KTM. Il francese Marvin Musquin ha concluso la sua stagione con una seconda piazza a Las Vegas e un’ottima terza posizione finale in campionato. Musquin è riuscito a recuperare l’infortunio al ginocchio rimediato nella pre-stagione, restando in lotta per il titolo fino al penultimo round e salendo sul podio 11 volte, due delle quali sul gradino più alto. Cooper Webb: “È stato un viaggio incredibile. Il team KTM ha creduto in me, riuscendo a ritrasformarmi nel pilota che ho sempre saputo di poter essere. Nessuno si aspettava che quest’anno andasse così: non ringrazierò mai abbastanza KTM per avermi dato l’opportunità di tornare a questi livelli, e questo risultato è incredibile. È un sogno che di avvera, un sogno che avevo fin da bambino. È una sensazione indescrivibile”. Marvin Musquin: “Puntavo a fare un passo ulteriore rispetto all’anno scorso, ma comunque è stato nel complesso un campionato discreto.

Musquin KTM 450 SX-F Las Vegas 2019.jpg

Ho dato il massimo, ma purtroppo qualche piccolo errore nella seconda parte di stagione mi ha tolto dalla lotta per il titolo, ma mi rifarò l’anno prossimo. Nel frattempo mi preparerò per la stagione outdoor”. Ian Harrison (Team Manager Red Bull KTM): “Vincere questo titolo con Cooper è surreale. L’ho vissuto più volte in passato con Roger [De Coster], ma non mi ero ancora abituato a farlo da team manager. Partendo dalla nona posizione alla fine dello scorso campionato, non ci aspettavamo troppo da Cooper in questa prima stagione con noi: speravamo che potesse magari vincere una tappa. Ma dopo averlo fatto si è subito ripetuto: a quel punto la sua fiducia nelle sue possibilità è esplosa, ed è tornato ad essere il pilota vincente che sa gestire le gare e il campionato. Penso che quest’anno sia stato straordinario, come testimonia quel che ha fatto nella penultima tappa, a New York, quando non stava bene ma non si è arreso, arrivando a conquistare la vittoria sul filo di lana: sono cose che solo un vero campione riesce a fare, e Cooper lo è. Ma anche Marvin ha impressionato quest’anno. È partito fresco di infortunio al ginocchio e con poco tempo in sella, e mi ha sorpreso per come è riuscito a mantenere la condizione fisica e per quanto bene si è adattato alla situazione, riuscendo ben presto a rimettersi in lotta per il titolo. Una volta lì è rimasto in lizza a lungo: solo alla fine un paio di cose non sono andate per il verso giusto e ha perso un po’ di carica; ma penso che comunque abbia corso una stagione straordinaria, e sono più che orgoglioso di lui”. Pit Beirer (KTM Motorsports Director): “Siamo fieri di aver vinto il campionato AMA Supercross 450SX 2019. Voglio fare le mie congratulazioni a Cooper, Marvin e all’intero team Red Bull KTM Factory Racing per il duro lavoro che hanno profuso per essere al vertice settimana dopo settimana, realizzando così il nostro sogno di vincere un altro titolo. Sogno reso speciale dal fatto che Cooper è entrato a far parte del team riuscendo a vincere subito: qualcosa che testimonia i meriti di tutti i nostri uomini a partire da Ian Harrison, Aldon Baker e Roger De Coster, che sono riusciti ad aiutare Cooper a liberare il suo potenziale, trovare lo slancio necessario e raggiungere l’obiettivo di vincere – quello per cui tutti lavoriamo in KTM. Ma l’energia, la passione e la determinazione dei nostri uomini si estende molto oltre il solo team: nel reparto Motorsport, nell’R&D e in tutta l’azienda, ogni persona in KTM lavora sodo per questo, per cui voglio ringraziare e fare i miei complimenti a tutti coloro che sono coinvolti in questo progetto. La nostra storia di successo nell’off-road continua, e sono felice di poter celebrare questa conquista e godermi questo momento”. Il team Red Bull KTM Factory Racing ora prenderà una settimana di pausa dalle gare prima di schierarsi al round di apertura del Campionato AMA Pro Motocross 2019 a Sacramento, in California, il prossimo 18 maggio.

Webb KTM 450 SX-F Las Vegas 2019_02.jpg