AMA SUPERCROSS: JASON ANDERSON SUL PODIO

anderson-s-podium-finish-extends-his-points-lead-in-450-rider-point-standings

Il pilota HUSQVARNA chiude al terzo posto, e resta in testa al campionato. Diciottesimo Wilson al rientro dopo l’infortunio, Harrison tredicesimo nella classe 250. Il team “rockstarenergyhusqvarnafactoryracing” si è schierato per la seconda volta in questa stagione all’Angel Stadium di Anahein, California, che in occasione della terza tappa di campionato ha ospitato il primo evento “Triple Crown” dell’AMA supercross. Questa gara prevede tre finali per classe e un punteggio in stile olimpiadi al posto delle classiche manche di qualificazione, Last Chance e finali. Jason Anderson ha mostrato di saper ben interpretare questo nuovo format di gara, guidando benissimo e conquistando un meritato terzo posto finale. I suoi compagni di team Dean Wilson e Mitchell Harrison hanno concluso la serata nella top 20. Subito il più veloce nelle prove cronometrate, Jason Anderson è partito a centro gruppo nella prima finale 450, ma si è trovato nelle retrovie dopo aver rischiato di cadere in un tamponamento a catena nelle prime curve. Dopo alcuni rapidi sorpassi si è concentrato sulla rimonta, resa più difficile dalla brevità di ciascuna delle tre finali. Ha dato un chiaro segnale superando Ken Roczen e entrando nella top 10, per poi continuare a salire fino al settimo posto finale. Nella top 10 allo start di Gara2, ha chiuso il primo giro al settimo posto e ha lottato per portarsi nelle prime posizioni, superando Justin Brayton e Weston Peick e giungendo in quarta piazza. A quel punto ha iniziato a insidiare Josh Grant per il podio, piazzando poi un notevole sorpasso interno al giro 12, e tenendo duro fino al traguardo, tagliato in terza posizione. Secondo in partenza nell’ultima finale, è passato terzo ma ha poi superato Justin Brayton nel primo giro tornando secondo. Ha ben presto iniziato a lottare per la vittoria con Eli Tomac, riuscendo a portarsi in testa con un block pass al giro 5, senza più cedere la posizione e conquistando la sua seconda vittoria in una finale in questa stagione. Il suo 7-3-1 complessivo gli vale il terzo posto assoluto, e gli consente di mantenere la testa nel campionato 450. “Le qualifiche sono state morbide, ha detto Anderson, “ma il resto della giornata è stato pazzesco. Nella prima finale c’è stato il caos e sono dovuto risalire dal fondo, ma sono riuscito ad arrivare settimo. In Gara2 ero terzultimo e sono riuscito a chiudere terzo, poi finalmente in Gara3 sono riuscito a partire bene e ho preso il largo andando a vincere. Dean Wilson è tornato in gara dopo un paio di settimane di pausa per recuperare dall’infortunio patito ad Anaheim. Partito a centro gruppo nella prima finale 450, ha guidato con cautela chiudendo quattordicesimo. In Gara2 è partito dalle retrovie, compromettendo la finale. È riuscito a fare un sorpasso poco prima del traguardo, chiudendo di nuovo quattordicesimo. In Gara3 è stato tamponato poco dopo la partenza, e l’incidente non gli ha consentito di concludere la finale, facendogli così concludere la serata diciottesimo. Dean è attualmente ventiduesimo nella classifica di campionato 450. “Tornare a correre è stato fantastico, ha detto Wilson, “ma la spalla mi ha fatto veramente male per tutto il giorno. Ho recuperato abbastanza da rientrare in gara, ma non ho ancora la resistenza necessaria. Sono riuscito a fare quattordicesimo dopo essere partito ultimo in una finale, ma in un’altra mi hanno colpito al primo giro e non sono riuscito a ripartire. Ma sono tornato, ci ho provato e questo è quel che conta in questo momento. L’obiettivo è di ritrovare la forma fisica in modo da poter lottare per le prime posizioni. Nella classe 250SX West, Mitchell Harrison era tra primi allo start di Gara1, e ha chiuso il primo giro in quinta posizione. Superato nel giro successivo, è caduto al quarto giro ed è retrocesso ventunesimo. Risalito in sella, si è fatto largo fino alla diciottesima piazza finale. Partito a centro gruppo in Gara2, ha iniziato a lottare da quindicesimo arrivando a chiudere dodicesimo. Fra gli ultimi a lasciare il cancelletto nell’ultima finale, non si è scoraggiato riuscendo a risalire di nuovo fino alla dodicesima piazza. Il suo 18-12-12 gli vale il tredicesimo posto finale, e Mitchell è attualmente dodicesimo nella classifica di campionato 250SX West. “È stata una nuova esperienza,” ha detto Harrison. “Ho avuto un grande feeling nelle prove, ma poi la serata mi ha messo a dura prova. Mi sentivo sempre bene, sentivo il mio braccio di nuovo in perfetta forma. Era come se fossi nel mio elemento, poi però sono caduto sbattendo forte e questo mi ha tolto un po’ di carica. Ma sono convinto di aver guidato benissimo, e con qualche tocco qua e là sarò ancora meglio la settimana prossima.” Il campionato AMA supercross si sposterà ora a Glendale, Arizona, per la quarta tappa delle classi 450SX e 250SX West, il prossimo sabato 27 gennaio.

dean-wilson-returned-to-the-scene-after-an-injury-sustained-at-a1.jpg

Annunci